Ingresso negli USA e in Canada

Disposizioni d'ingresso negli USA

I passeggeri dei voli diretti negli USA, oltre ad effettuare la regolare registrazione elettronica (ESTA), sono tenuti a fornire ulteriori dati Secure Flight.

Rilevamento dei dati Secure Flight (API)

Dal novembre del 2009, la verifica di sicurezza dei passeggeri negli USA viene effettuata dall'autorità TSA (Transportation Security Administration). Tre giorni prima del decollo le compagnie aeree sono obbligate a inviare alla TSA, a fini di controllo, i dati richiesti e a controllare i risultati delle autorità per la sicurezza. Dopo essere stati codificati secondo gli standard di sicurezza più severi, i dati vengono trasmessi da Condor all'autorità americana TSA. I dati non vengono utilizzati in altro modo.

Tale procedura è valida per tutti i voli USA operati da Condor e da Thomas Cook Airlines: in caso di ingresso/uscita nel/dal paese, scalo intermedio e alcuni sorvoli del territorio USA (destinazioni: da/per Cancun, L'Avana, Varadero, Holguin, Santa Clara, Toronto, Vancouver). È ininfluente se la prenotazione del volo Condor o Thomas Cook Airlines è stata effettuata sul sito condor.com, tramite un’agenzia di viaggi, un’agenzia di viaggi online o nell’ambito di un viaggio tutto incluso organizzato da un operatore turistico.

I dati Secure Flight (titolo/sesso, nome, cognome, data di nascita, Redress Number* se disponibile) vengono richiesti durante la prenotazione alla pagina condor.com e vengono inviati automaticamente alle autorità statunitensi. In questo caso non è più necessario compilare separatamente il modulo dati API alla pagina condor.com. Se non avete fornito i vostri dati al momento della prenotazione, vi preghiamo di farlo il prima possibile, preferibilmente subito dopo la prenotazione. Per la raccolta dei dati sono necessari la documentazione di viaggio e il documento di viaggio.

La raccolta dei dati per il programma "Secure Flight" vale per i voli prenotati con Condor e i voli Thomas Cook Airlines, comprese tutte le tratte parziali operate da compagnie associate. Per quanto riguarda l’inserimento dei dati nel modulo API è sufficiente indicare la tratta principale di Condor.

Tutte le informazioni devono essere compilate tassativamente entro 75 ore dalla data del decollo prevista per tutti i voli prenotati fino a quel momento, in modo da poterli trasmettere alla TSA. Non sarà possibilie inserire successivamente i dati tramite il modulo online. Se doveste dimenticare di indicare i dati online entro 75 ore dal volo come prescritto, all'aeroporto può essere effettuata una rilevazione successiva dietro pagamento di una tassa di 5,00 euro. In simili casi eccezionali siete pregati di rivolgervi direttamente al personale del check-in. Se non sono disponibili i dati, Condor è costretta a rifiutare il trasporto.

Eventualmente la TSA potrebbe non essere in grado di concludere positivamente il controllo per la sicurezza, poiché sussistono dubbi sui dati del passeggero. In questo caso i dubbi in questione verranno chiariti al check-in.

Siete pregati di tenere presente che senza la verifica di sicurezza validata della TSA, non ci è possibile emettere la carta d'imbarco e pertanto ai passeggeri non sarà possibile imbarcarsi sul volo per gli USA.

Modulo dati API

Qui trovate il modulo online (modulo dati API) per l'indicazione dei dati Secure Flight:

Modulo dati API

Ulteriori indicazioni sulle "Informazioni sulla tutela dei dati per i voli diretti negli USA"

Vi preghiamo di osservare il seguente avviso che Condor è obbligata ad indicare dalla TSA:

Ai fini del controllo delle cosiddette liste di vigilanza (watchlist) , l'Autorità Americana per il Trasporto (TSA) impone ai passeggeri l'indicazione dei seguenti dati: nome completo, data di nascita e sesso (sulla base del fondamento giuridico del 49 U.S.C. sezione 114 dell'Intelligence Reform and Terrorism Prevention Act del 2004 e del 49 C.F.R parte 1540 e 1560). Eventuali omissioni nella trasmissione dei dati possono comportare l'esclusione dal trasporto o il divieto di accesso al gate. Se disponibile, siete invitati a indicare anche il cosiddetto Redress Number.

La TSA può confrontare le informazioni fornite con quelle a disposizione delle autorità preposte all'esecuzione delle leggi e giudiziarie, dei servizi di Intelligence o di altre autorità (secondo il sistema pubblicato delle comunicazioni registrate). Ulteriori dettagli sulle direttive per la protezione dei dati TSA, sul sistema per le comunicazioni registrate o sulla verifica di compatibilità della protezione dei dati sono riportati sul sito Internet www.tsa.gov.

Stato: 20.05.2011

*Se l'Autorità per la Sicurezza degli USA ha già eseguito un controllo su di voi con esito negativo (ad es. nel caso di errori nel nome) e avete già presentato ricorso, vi è stato assegnato un numero di riferimento (Redress Number).

Registrazione elettronica ESTA

Tutti i cittadini dei paesi partecipanti al Programma Viaggio senza Visto devono ottenere, con sufficiente anticipo prima del viaggio, un'autorizzazione di viaggio elettronica. Ogni viaggiatore proveniente da uno stato aderente al programma Viaggio senza Visto (Visa Waiver) deve richiedere l'autorizzazione di viaggio "ESTA" (Electronic System for Travel Authorization) entro 72 ore dalla partenza all'indirizzo https://esta.cbp.dhs.gov. Per quanto riguarda le registrazioni effettuate successivamente, le autorità statunitensi non possono garantire che l'elaborazione della domanda avvenga in tempo utile. Le autorizzazioni ESTA in tempo reale non sono più possibili dal mese di dicembre 2018 a causa di cambiamenti procedure!

Tenete presente che la non correttezza o l'incompletezza dei dati inseriti durante la registrazione ESTA comporta l'esclusione dal trasporto. Per la registrazione consigliamo di utilizzare esclusivamente il link ufficile di CBP.

Tasse e procedura

Per la domanda di autorizzazione al viaggio ESTA il Department of Homeland Security statunitense (DHS) richiede una commissione costituita dalla tassa di cancelleria (competenze per il disbrigo della domanda) e dalla tassa di autorizzazione (in caso di domanda accettata e concessione del permesso di viaggio deve essere corrisposta una tassa supplementare pari a 10,00 USD). In caso la concessione dell'autorizzazione di viaggio elettronica venga negata, è necessario corrispondere solo la tassa per il disbrigo della domanda. Tutte le tasse per le domande elettroniche di autorizzazione al viaggio devono essere pagate tramite carta di credito. Attualmente il sistema ESTA accetta le seguenti carte di credito: MasterCard, VISA, American Express e Discover (JCB, Diners Club). Se nel biennio di validità di una domanda ESTA richiedete un nuovo passaporto, dovete compilare un nuovo modulo a pagamento. L'esito della vostra registrazione ESTA viene verificato al check-in. Vi preghiamo di tenere presente che al check-in possiamo accettare esclusivamente passeggeri con esito "ESTA OK"; per questa valutazione sono determinanti le informazioni inserite nel sistema ESTA. Purtroppo siamo costretti a escludere dal trasporto i passeggeri con un esito diverso da "ESTA OK". Tuttavia tenete presente anche che la registrazione ESTA con esito positivo non garantisce l'ingresso negli Stati Uniti. La decisione concernente il permesso o il divieto di ingresso spetta comunque esclusivamente alle autorità per l'immigrazione statunitensi all'aeroporto di destinazione.

I passeggeri che in seguito alla registrazione hanno ottenuto l'esito "ESTA NOT OK" sono pregati di rivolgersi all'Ambasciata o a un Consolato degli Stati Uniti. Se doveste aver ottenuto la risposta "ESTA PENDING", l'autorizzazione è in corso di elaborazione. In questo caso visitate nuovamente il sito web entro 72 ore e cliccate sul lato destro della tabella con sfondo verde. Per verificare lo stato della domanda avete bisogno dei seguenti dati: numero della domanda, numero del passaporto e data di nascita.


Le registrazioni ESTA con esito positivo, ovvero "ESTA OK", hanno 2 anni di validità. Se nel corso dei 2 anni vi recate più volte negli USA, la registrazione ESTA è necessaria solo per il primo viaggio. Prorogare la registrazione ESTA non è possibile. Alla scadenza dei 2 anni dovete effettuare una nuova registrazione ESTA. Se vi è stato rilasciato un nuovo passaporto, è necessaria una nuova autorizzazione anche
se il termine di 2 anni non è ancora scaduto.

In caso di doppia cittadinanza, siete pregati di inserire il numero di passaporto e il nome dello Stato di emissione (non di residenza). In caso di più passaporti (anche di uno stesso Stato), dovete compilare una domanda ESTA separata per ogni passaporto con il quale intendete recarvi negli USA. Dato che in futuro le formalità di ingresso e uscita verranno sbrigate in modo completamente elettronico, consigliamo di utilizzare lo stesso passaporto sia per l'ingresso che per l'uscita.

Paesi che aderiscono al programma Visa-Waiver (Viaggio senza Visto):

Andorra, Australia, Austria, Belgio, Brunei, Corea del Sud, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Monaco, Paesi Bassi, Norvegia, Nuova Zelanda, Portogallo, Repubblica Ceca, San Marino, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan e Ungheria.


ATTENZIONE! Per i cittadini dei paesi che rientrano nel Programma Viaggio senza Visto la registrazione ESTA è necessaria anche in caso di scalo in un aeroporto degli USA durante il volo di andata o ritorno!

Ai sensi del Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel Prevention Act of 2015, le persone che, oltre alla cittadinanza di un Paese che rientra nel Programma Viaggio senza Visto, posseggono anche la cittadinanza siriana, irachena, iraniana e/o sudanese, sono escluse dal Programma Viaggio senza Visto. Lo stesso vale anche per le persone che dall'1 marzo 2011 hanno soggiornato (anche brevemente) in Iraq, Iran, Libia, Somalia, Yemen, Sudan e/o Siria. Per poter effettuare il loro viaggio i passeggeri interessati devono presentare regolare richiesta di visto per gli USA. Questa regola non riguarda i passeggeri che si sono recati in uno dei Paesi sopra menzionati per motivi ufficiali o militari del Paese di nascita.

Stato: 18.02.2016